Agevolazioni per le Piccole e Medie Imprese

Tax credit librerie: domande entro domani 2.10.2019

Considerato l’elevato numero di domande in fase di registrazione si comunica la proroga del termine fino alle ore 24:00 del 2/10/2019.

Le domande per il riconoscimento del credito di imposta riferita all’anno 2018, possono essere presentate  esclusivamente mediante il portale taxcredit.librari.beniculturali.it/sportello-domande/

E' questo il comunicato stampa pubblicato del Mibact in merito al tax credit librerie, la cui disciplina è riepilogata di seguito.

Tax credit librerie 2018- 2019 : come funziona il bonus

In generale, p ossono usufruire dell'agevolazione gli esercenti attività commerciali che operano nel settore della vendita al dettaglio di libri, in esercizi specializzati, con codice ATECO principale:

47.61 47.79.1
Commercio al dettaglio di libri nuovi in esercizi specializzati Commercio al dettaglio di libri di seconda mano

La misura concessa annualmente a ciascun esercente è al massimo pari a:

  • 20.000 Euro, per gli esercenti di librerie che non risultano comprese in gruppi editoriali dagli stessi direttamente gestite (c.d. librerie indipendenti);
  • 10.000 Euro per gli altri esercenti.

Il credito d'imposta è parametrato sulla base di specifiche voci, le quali sono da riferirsi agli importi dovuti nell'anno precedente alla richiesta di credito. Per ogni voce è stabilito un massimale di costo così come indicato nella seguente tabella.

VOCI 2018 MASSIMALE
IMU 3.000
TASI 500
TARI 1.500
Imposta sulla pubblicità 1.500
Tassa per l'occupazione di suolo pubblico 1.000
Spese per locazione, al netto IVA 8.000
Spese per mutuo 3.000
Contributi previdenziali e assistenziali per il personale dipendente 8.000

Per determinare la misura del credito spettante occorre considerare anche gli scaglioni di fatturato.

Scaglioni di fatturato annuo 2018 derivante dalla vendita di libri Percentuale di ciascuna voce di costo valida per quantificare il credito d'imposta teorico spettante
Fino a 300.000 100%
Compreso tra 300.000 e 600.000 75%
Compreso tra 600.000 e 900.000 50%
Superiore a 900.000 25%

 

Bonus librerie 2019: come presentare la domanda per il 2018

Affinché venga riconosciuto il credito 2018 le librerie devono presentare apposita richiesta per via telematica, dal 1° luglio  al 30 settembre 2019, alla Direzione generale Biblioteche e istituti culturali del Ministero dei beni e delle attività culturali e del turismo ("DG Biblioteche e interessi culturali), tramite il portale taxcredit.librari.beniculturali.it.

Per poter accedere all'applicativo occorre registrarsi all'area riservata del sito, e fornire le seguenti informazioni:

  •  Dati sull'impresa esercente: ragione sociale e codice fiscale;
  •  Dati sul legale rappresentante: nome, cognome, codice fiscale ed e-mail.

Al termine del caricamento il sistema invierà una mail con Username e un link da cui si accederà ad una schermata per l'impostazione della password.
Una volta effettuato l'accesso si procede all'inserimento della domanda, cliccando su "Gestione domande-Le tue domande". Occorrerà selezionare la domanda da compilare, cliccare su "Apri" e successivamente su "Modifica", procedendo così all'inserimento dei dati.
L’istanza si compone di 3 Sezioni:

RCD SIT RAI
Ricavi e contributi de minimis ricevuti Dati riguardanti il singolo punto vendita (Imu, Tasi,Tari..) Eventuali rapporti con altre imprese

Ogni sezione consente di scaricare la rispettiva Dichiarazione da firmare digitalmente.
È possibile, in caso di errori, annullare la dichiarazione caricata e apporre le opportune modifiche, e dopo averla firmata caricarla nuovamente.
Entro i successivi 30 giorni alla scadenza per l’invio della domanda (quindi entro il 30.10 di ciascun anno) la DG Biblioteche e interessi culturali, una volta verificata la disponibilità delle risorse, comunica ai soggetti interessati il riconoscimento del credito.
Il credito viene riconosciuto secondo due priorità diverse:

  • prioritariamente viene riconosciuto ai soggetti che esercitano l'unica attività commerciale nel settore della vendita al dettaglio di libri, in esercizi specializzati, nel relativo territorio comunale;
  • in seguito viene riconosciuto agli altri beneficiari.
     

Nessun articolo correlato